Ricerca


banner_lungo_magitratura_esame_avvocato_2012.jpg
mod_vvisit_counterOggi2759
mod_vvisit_counterDal 12/06/093113125

domiciliazioniprevprof.jpg
magistratura_esame_avvocato_2012_2013.jpg























costituzione parte civile
La costituzione di parte civile consente a chi abbia subito un danno patrimoniale o non patrimoniale per effetto della condotta dell'imputato in un processo penale di domandarne il risarcimento nell'ambito del medesimo processo in alternativa rispetto all'esercizio di un'autonoma azione in sede civile.
La costituzione di parte civile può essere effettuata personalmente dalla parte danneggiata o a mezzo di procuratore speciale che può anche coincidere con l'avvocato che sia stato nominato difensore.
Abbiamo, qui di seguito, proposto due modelli di atto di costituzione di parte civile, il primo da utilizzarsi in caso di costituzione personale ed il secondo tramite procuratore speciale.
Dopo i modelli sono consultabili le norme del codice di procedura penale in materia di costituzione della parte civile.

ECC.MA CORTE D'ASSISE DI

ILL.MO TRIBUNALE DI.........

ILL.MO GUP PRESSO IL TRIBUNALE DI.....


ATTO DI COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE

R.G.N..........

Il sottoscritto..........., nato a..................il......residente a........, Via............, rappresentato e difeso dall'Avv......con studio in..............ed elettivamente domiciliato presso il suo studio in forza di procura in calce al presente atto

DICHIARA

di costituirsi parte civile nel procedimento penale n. ..................a carico di......................nato a............residente in...............Via............., al fine di richiedere il risarcimento dei danni materiali e morali causati dalla condotta dell'imputato ed in particolare..................(descrivere il fatto dannoso).
La condotta tenuta dall'imputato ha causato al sottoscritto danni materiali pari ad Euro..............per effetto del danneggiamento di..............nonchè danni morali che potranno equitativamente valutarsi.

Con osservanza

Data e firma


ECC.MA CORTE D'ASSISE DI

ILL.MO TRIBUNALE DI.........

ILL.MO GUP PRESSO IL TRIBUNALE DI.....


ATTO DI COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE
a mezzo di procuratore speciale

R.G.N..........

Il sig..........., nato a..................il......residente a........, Via............, rappresentato e difeso dall'Avv.................con Studio in...............nominato contestualmente in forza di procura in calce al presente atto procuratore speciale ex art. 76 cpp

DICHIARA


di costituirsi parte civile nel procedimento penale r.g.n. ..................a carico di......................nato a............residente in...............Via............., al fine di richiedere il risarcimento dei danni materiali e morali causati dalla condotta dell'imputato ed in particolare..................(descrivere il fatto dannoso).
La condotta tenuta dall'imputato ha causato al Sig........... danni materiali pari ad Euro..............per effetto del danneggiamento di..............nonchè danni morali che potranno equitativamente valutarsi.

Con osservanza

Data e firma dell'Avv nominato procuratore speciale

Procura speciale

Il sottoscritto............conferisce procura speciale all'Avv.................con Studio in.............al fine di rappresentarlo e difenderlo, ex art. 10 cpp, nel procedimento r.g.n...........a carico di................fissato per l'udienza preliminare/dibattimentale in data........conferendogli mandato a rappresentarlo e difenderlo in ogni stato e grado del processo.

ART 75 CPP
Rapporti tra azione civile e azione penale.

1. L'azione civile proposta davanti al giudice civile può essere trasferita nel processo penale fino a quando in sede civile non sia stata pronunciata sentenza di merito anche non passata in giudicato [324 c.p.c.]. L'esercizio di tale facoltà comporta rinuncia agli atti del giudizio [306 c.p.c.]; il giudice penale provvede anche sulle spese del procedimento civile [541].
2. L'azione civile prosegue in sede civile [652; 211 coord.] se non è trasferita nel processo penale o è stata iniziata quando non è più ammessa la costituzione di parte civile [79].
3. Se l'azione è proposta in sede civile nei confronti dell'imputato dopo la costituzione di parte civile nel processo penale [76, 822] o dopo la sentenza penale di primo grado, il processo civile è sospeso fino alla pronuncia della sentenza penale non più soggetta a impugnazione, salve le eccezioni previste dalla legge [71 6, 88 3, 441 4, 444 2] (1) (2).

ART 76 CPP
Costituzione di parte civile.


1. L'azione civile nel processo penale è esercitata [74], anche a mezzo di procuratore speciale [122], mediante la costituzione di parte civile [244 1c trans.] (1).
2. La costituzione di parte civile produce i suoi effetti in ogni stato e grado del processo [441 2, 444 2;23 att.].

ART 78 CPP

Formalità della costituzione di parte civile.

1. La dichiarazione di costituzione di parte civile è depositata nella cancelleria del giudice che procede o presentata in udienza e deve contenere, a pena di inammissibilità:
a) le generalità della persona fisica o la denominazione dell'associazione o dell'ente che si costituisce parte civile e le generalità del suo legale rappresentante;
b) le generalità dell'imputato [60] nei cui confronti viene esercitata l'azione civile o le altre indicazioni personali che valgono a identificarlo;
c) il nome e il cognome del difensore e l'indicazione della procura [100];
d) l'esposizione delle ragioni che giustificano la domanda;
e) la sottoscrizione [110] del difensore.
2. Se è presentata fuori udienza, la dichiarazione deve essere notificata [152], a cura della parte civile, alle altre parti e produce effetto per ciascuna di esse dal giorno nel quale è eseguita la notificazione.
3. Se la procura non è apposta in calce o a margine della dichiarazione di parte civile, ed è conferita nelle altre forme previste dall'articolo 100, commi 1 e 2, essa è depositata nella cancelleria o presentata in udienza unitamente alla dichiarazione di costituzione della parte civile (1) (2).
(1) Comma così sostituito dall'art. 132l. 16 dicembre 1999, n. 479.
(2) Per il procedimento davanti al giudice di pace, v. art. 23 d.lgs. 28 agosto 2000, n. 274.

ART 79 CPP

Termine per la costituzione di parte civile.

1. La costituzione di parte civile può avvenire per l'udienza preliminare [416 s.] e, successivamente, fino a che non siano compiuti gli adempimenti previsti dall'articolo 484 (1).
2. Il termine previsto dal comma 1 è stabilito a pena di decadenza [173] (2).
3. Se la costituzione avviene dopo la scadenza del termine previsto dall'articolo 468 comma 1, la parte civile non può avvalersi della facoltà di presentare le liste dei testimoni, periti o consulenti tecnici.
(1)La Corte cost., con sentenza 2 maggio 1991, n. 192 ha dichiarato non fondata «la questione di legittimità costituzionale degli artt. 79 del codice di procedura penale e 24 della legge 24 dicembre 1969, n. 990 (Assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti), in relazione agli artt. 329 e 335 del codice di procedura penale, nella parte in cui dette norme escludono che il giudice penale possa, nel corso delle indagini preliminari, decidere sulla istanza di assegnazione di una somma di denaro da imputarsi alla liquidazione definitiva del danno da incidente stradale». Tuttavia, secondo la Corte, «è consentito al danneggiato inoltrare la richiesta di cui trattasi al g.i.p. all'udienza preliminare».
(2)La Corte cost., con sentenza interpretativa di rigetto 3 aprile 1996, n. 98, ha dichiarato non fondata una questione di costituzionalità sollevata nei confronti degli artt. 79 e 519 c.p.p., «nella parte in cui non prevedono che, a seguito di contestazione suppletiva relativa ad un fatto che già risultava dagli atti di indagine al momento dell'esercizio dell'azione penale, alla persona offesa citata ex art. 519 c.p.p. sia consentita la costituzione di parte civile anche oltre il termine fissato dall'art. 79 c.p.p.». La Corte ha affermato che deve accogliersi, «in virtù del canone per cui fra più interpretazioni possibili va preferita quella che consente di attribuire alla norma un significato conforme alla Costituzione [...], l'interpretazione delle norme denunciate che esclude la preclusione alla costituzione di parte civile della persona offesa dal reato contestato in via suppletiva».





Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 

CERCA ANCORA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata