Ricerca


banner_lungo_magitratura_esame_avvocato_2012.jpg
mod_vvisit_counterOggi32
mod_vvisit_counterDal 12/06/096086137

domiciliazioniprevprof.jpg
magistratura_esame_avvocato_2012_2013.jpg























il codice di procedura penale

 

  IL CODICE DI PROCEDURA PENALE

Ordinato per aree tematiche al fine di agevolarne la lettura e l'individuazione della norma ricercata. Per le aree tematiche più significative è indicato sommariamente il contenuto deigli articoli del codice di procedura penale presenti



 
 
 
 
 
 
 

la giurisdizione penale e il difetto di giurisdizione
artt. 1 - 3; 20 e 25 cpp


La giurisdizione penale, il difetto di giurisdizione, le pronunce sulla giurisdizione e le coneguenze processuali - questioni pregiudiziali da decidere incidentalmente o con rimessione al giudice civile o amministrativo

La competenza dei giudici penali, competenza per materia e competenza per territorio, le pronunce sul difetto di competenza e gli effetti processuali. Le regole per la determinazione della competenza e la competenza per connessione. L'incompetenza e le sorti degli atti compiuti dal giudice incompetente.



La competenza del tribunale in composizione collegiale e monocratica, gli effetti,inosservanza delle disposizioni sulla composizione e validità degli atti compiuti



L'incompatibilità, l'astensione e la ricusazione del giudice nel processo penale, competenza nei procedimenti di ricusazione ed effetti sul processo in corso



Le funzioni del pubblico ministero e della polizia giudiziaria nel processo penale, le articolazioni, le sezioni delle procure, agenti ed ufficiali di polizia giudiziaria




Le dichiarazioni indizianti e l'interrogatorio dell'indagato, i diritti della persona sottoposta a indagini, gli avvertimenti, le modalità formali e il contenuto sostanziale dell'interrogatorio, la contestazione precisa del fatto attribuito e l'indicazione delle fonti di prova



L'imputato e l'indagato nel processo penale, l'assunzione delle relative posizioni processuali, gli accertamenti sulle qualità dell'imputato, sulle generalità e sulla capacità al processo, i diritti dell'imputato
 
 
 

La citazione del responsabile civile nel processo penale a richiesta della parte civile o del PM, i termini per la richiesta e il decreto di citazione, i requisiti del decreto e la notifica del decreto di citazione, la costituzione e l'intervento del responsabile civile, forme e termini. L'esclusione del responsabile civile d'ufficio e su istanza



I diritti e le facoltà processuali della persona offesa dal reato, la delega agli enti rappresentativi, intervento degli enti rappresentativi consenso e revoca del consenso



Nomina e revoca del difensore nel processo penale, il difensore di fiducia e il difensore di ufficio, la difesa dei non abbienti, la difesa di coimputati e l'incompatibilità, le garanzie per il difensore penale, la sostituzione del difensore e il termine per la difesa



Le notificazioni nel processo penale - disposizioni generali, notificazioni richieste dalle parti private, dal Pm e dal giudice, organi e forme delle notificazioni, le notificazioni urgenti e a mezzo del telefono


Le  notificazioni all'imputato e alla persona sottoposta a indagini, la prima notificazione e le successive, l'elezione di domicilio e le ipotesi di notificazione al difensore, il decreto di irreperibilità, le notificazioni all'imputato latitante e all'imputato all'estero


Il calcolo dei termini processuali del processo penale, i termini a pena di decadenza ed il procedimento per la restituzione in termini nei casi consentiti



Il regime delle nullità nel processo penale, la nullità assoluta e relativa, i termini per proporre la relativa eccezione in giudizio, la sanatoria della nullità




La prova nel processo penale, disposizioni generali, l'oggetto della prova, le prove inutilizzabili, le prove atipiche, la valutazione delle risultanze probatorie, la necessità dei riscontri in merito alle dichiarazioni dei correi, la norma sulla valutazione degli indizi



L'esame delle parti nel processo penale, presupposti per disporre l'esame e modalità dell'esame, l'esame delle parti imputate in procedimenti connessi o collegati




I mezzi di prova nel processo penale: confronti, ricognizioni di persone, di cose e gli esperimenti giudiziali, casi, presupposti e modalità della prova



Limiti di ammissibilità della prova documentale nel processo penale, l'oggetto della prova documentale, acquisizione dei verbali degli altri procedimenti penali, prove ripetibili e irripetibili, utilizzabilità delle prove assunte in altri procedimenti, le sentenze irrevocabili e la loro efficacia nella prova del fatto, la necessità dei riscontri




Il sequestro probatorio, conseguente a perquisizione o autonomo, i presupposti, il decreto di sequestro, il suo oggetto e la sua esecuzione, il sequestro di corrispondenza, presso il provider e presso le banche, istanze di riesame e di restituzione dell'oggetto del sequestro, la custodia delle cose sequestrate, l'apposizione e la rimozione dei sigilli



Le intercettazioni telefoniche e le intercettazioni ambientali, i reati per i quali sono ammesse, il procedimento, l'autorizzazione o la convalida da parte del giudice, la proroga delle intercettazioni, registrazione e verbalizzazione integrale, l'indispensabilità, l'utilizzo degli strumenti in dotazione della procura, lo stralcio e la distruzione delle intercettazioni illegittimamente acquisite, l'esame dei verbali e delle registrazioni da parte della difesa


Le misure cautelari personali e reali, coercitive e interdittive, gli indizi di reità i presupposti della gravità del reato per le misure coercitive, i presupposti cautelari, la competenza, la scelta della misura, la revoca, la sostituzione e la modifica



Le altre misure cautelari coercitive pre viste dal codice, il divieto di espatrio, l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria l'obbligo e il divieto di dimora, l'obbligo di allontanamento dalla casa familiare e di non avvicinarsi a determinati luoghi, i presupposti di pena per l'applicazione delle misure cautelari coercitive



Le misure cautelari interdittive, i presupposti relativi alla gravità del reato in generale e per le singole misure, la sospensione della potestà dei genitori, dall'esercizio di una professione o impresa e dall'esercizio di un pubblico ufficio o servizio



L'applicazione delle misure cautelari, la richiesta del PM e l'ordinanza del giudice, l'obbligo di effettuare l'interrogatorio di garanzia, le garanzie del diritto di difesa, l'obbligo di motivare in ordine alle prove a favore dell'indiziato e in ordine alla inidoneità di misure diverse dalla custodia cautelare



L'esecuzione delle misure cautelari, il verbale di vane ricerche e lo stato di latitanza conseguente alla volontaria sottrazione alle mkisure custodiali all'ordine di carcerazione al divieto di espatrio e all'obbligo di dimora, la facoltà di disporre intercettazioni per la ricerca del latitante



Le vicende delle misure cautelari, la decorrenza, la revoca e la sostituzione, d'ufficio e su istanza di parte, la sospensione delle misure cautelari e l'estinzione, per scadenza dei termini e a seguito delle diverse tipologie di pronunce del giudice



Termini di fase e complessivi della custodia cautelare e delle altre misure cautelari coercitive e intedittive, la scarcerazione per decorrenza dei termini, i casi di sospensione obbligatoria e facoltativa della decorrenza dei termini di fase, la proroga dei termini



termini e forme del riesame e dell'appello avverso l'applicazione di misure cautelari coercitive e interdittive, quando e come proporre l'istanza di riesame e quando e come interporre l'appello




Il sequestro conservativo, il sequestro preventivo e quello probatorio esame dei presupposti e delle vicende delle misure

 

 


Le indagini preliminari, la finalità, la conduzione e la direzione delle indagini e l'attività del difensore, il giudice per le indagini preliminari competente e l'obbligo del segreto  



Acquisizione della notizia di reato - denuncia di privati e pubblici ufficiali, referti - iscrizione nel registro delle notizie del reato, termini e modalità per la comunicazione dell'iscrizione alla persona sottoposta ad indagini


Le condizioni di procedibilità dell'azione penale, la querela (atto, rinuncia e remissione), istanza e richiesta di procedimento e autorizzazione a procedere, gli atti di indagini consentiti e quelli assolutamente vietati



Le attività della polizia giudiziaria durante le indagini preliminari, la comunicazione della notizia di reato le sommarie informazioni dell'indagato e delle persone informate anche se indagate o imputate in procedimento connesso o collegato, acquisizione di plichi pacchi e corrispondenza, casi e modi dei sequestri e delle perquisizioni consentite, il fermo di identificazione, le verifiche del PM su sequestri, perquisizioni e fermi disposti dalla PG



Le attività di indagine del pubblico minitsero atti garantiti e non garantiti, accertamenti tecnici, interrogatori, confronti, ispezioni, perquisizioni e sequestri, informazione di garanzia e sull'esercizio del diritto di difesa



L'arresto obbligatorio e facoltativo in flagranza di reato, da parte della Polizia Giudiziaria e da parte dei privati, i delitti nominativi per cui è previsto, i limiti edittali di pena ed i presupposti ulteriori dell'arresto facoltativo, l'incidenza della querela sull'arresto, lo stato di flagranza



La misura precautelare del fermo di indiziato di delitto, presupposto del grave indizio di reità e competenza a disporla, obblighi di comunicazione, avvisi ai familiari, messa a disposizione del PM nelle 24 ore e interrogatorio dell'indiziato da parte del PM



La convalida delle misure precautelari del fermo e dell'arresto da parte del GIP, i termini per la richiesta di convalida e per l'ordinanza di convalida la conversione della misura precautelare in misura cautelare



L'assunzione anticipata della prova con incidente probatorio, i casi in cui è ammesso, la richiesta di incidente probatorio del PM e della persona indagata, la sollecitazione da parte delle altre parti, la richiesta di differimento delle altre parti, le opposizioni e la richiesta di estensione dell'incidente probatorio, l'udienza di assunzione e la partecipazione del difensore, la confluenza degli atti relativi all'assunzione nel fascicolo del PM e la facoltà di esame e di estrazione di copia




L'inizio dell'azione penale, il termine delle indagini preliminari, le proroghe, la richiesta di archiviazione, il decreto di archiviazione, l'av viso di concluse indagini



L'udienza preliminare, fissazione dell'udienza, comunicazioni alle parti, integrazioni probatorie o di indagini, modifica dell'imputazione, discussione e provvedimenti del GUP






 
 
 

 


il giudizio abbreviato semplice o con istanza per un supplemento di istruttoria, i termini per la richiesta nel rito ordinario e in quelli speciali, i presupposti di ammissibilità del rito



il patteggiamento ordinario e il patteggiamento allargato, i presupposti per la richiesta, la richiesta congiunta e unilaterale, la decisione del giudice sulla richiesta di patteggiamento, il riesame della richiesta, gli effetti del dissenso del PM e gli effetti del patteggiamento ordinario e allargato



i presupposti del giudizio direttissimo - la confessione o l'arresto in flagranza, le norme relative al rito, la òpossibilità di scelta dei riti premiali per l'indagato, la valutazione del giudice


i riti speciali dibattimentali, il giudizio immediato, l'evidenza della prova, la conversione in giudizio abbreviato o  nel rito di cui all'art. 444 cpp



il decreto penale di condanna ed i presupposti per la sua richiesta ed emissione, l'opposizione al decreto penale di condanna, il termine, la richiesta del giudizio abbreviato o del patteggiamento in sede di opposizione, gli effetti della mancata opposizione al decreto penale di condanna
 
 
 
Diritti delle parti di visionare ed estrarre copia degli atti contenuti nel fascicolo per il dibattimento e del PM assunzione delle prove non rinviabili da parte del giudice. Presentazione delle liste per l’istruzione probatoria delle parti. sentenza di non doversi procedere, prima del dibattimento.


Le udienze pubbliche del dibattimento e i casi delle udienze a porte chiuse, la verbalizzazione degli atti e delle dichiarazioni rese nelle udienze dibattimentali, le questioni preliminari, pregiudiziali e incidentali, la verifica della costituzione delle parti. Le richieste di prova e la loro ammissione. L’esame testimoniale e l’esame delle parti private. I supplementi di istruttoria dibattimentale e le nuove contestazioni. Le letture consentite e le letture vietate nel corso del dibattimento. La necessaria correlazione tra fatti contestati e sentenza. La discussione in dibattimento.


Tempi e modalità della decisione collegiale. Le prove valutabili. La sentenza di non doversi procedere, la sentenza di assoluzione e la dichiarazione di estinzione, i provvedimenti sulle misure cautelari conseguenti. La sentenza di condanna, la pronuncia sulle spese, la condanna al risarcimento anche generica. La provvisionale immediatamente esecutiva.
 
 





L'appello penale principale e incidentale, termini e modalità per promuovere l'appello, legittimazione e capi impugnabili, la disciplina del processo d'appello



Il ricorso in cassazione nel processo penale, l'annullamento con rinvio e senza rinvio, il giudizio di rinvio, il ricorso straordinario per errore di fatto



La richiesta di revisione delle decisioni di condanna penali e la riparazione dei danni derivanti da errori giudiziari - casi e termini 
 
   

Il giudicato penale, l'irrevocabilità delle sentenze e dei decreti di condanna e di proscioglimento. Quando si verifica il giudicato penale, gli effetti sui giudizi extrapenali di risarcimento e restituzioni, nonchè sul giudizio disciplinare
 


esecuzione penale: le competenze del pubblico ministero e del giudice dell'esecuzione, la determinazione della pena, il decreto di sospensione e l'istanza per l'applicazione delle misure alternative, l'applicazione del concorso formale e della continuazione in sede di esecuzione della pena da parte del giudice dell'esecuzione, l'errore di persona e l'errore sul nome i provvedimenti di liberazione provvisori adottati dal PM



La competenza del Magistrato o del Tribunale di Sorveglianza in caso di persona detenuta ed in caso di persona libera. La promozione del procedimento davanti al Magistrato o al Tribunale di Sorveglianza e la competenza del Pubblico Ministero. Il procedimento in materia di misure di sicurezza e l'impugnazione al Tribunale di Sorveglianza. I provvedimenti della Magistratura di Sorveglianza su liberazione condizionale, differimento dell'esecuzione e riabilitazione

l'estradizione
artt. 697 722 cpp


Le rogatorie internazionali dall'estero e all'estero, il ruolo del Ministro della Giustizia e della Corte di Appello nella valutazione delle rogatorie dall'estero. Il ruolo del giudice, del Ministro della Giustizia ed eventualmente dell'agente consolare nelle rogatorie internazionali all'estero. L'oggetto delle rogatorie ed i motivi d'inaccoglibilità delle relative istanze. L'immunità dei testimoni, periti ed imputati citati


Il procedimento per il riconoscimento delle sentenze penali straniere, i presupposti per il riconoscimento delle sentenze penali straniere, le competenze del Ministro di Grazia e Giustizia e della Corte di Appello competente, il procedimento per l'esecuzione di sentenze penali italiane all'estero, le condizioni ostative alla richiesta, il ne bis in idem

 

CPP - LIBRI PRIMO E SECONDO - ARTT 1 - 186 

 
 
 
 
 

 





Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 

CERCA ANCORA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata